Incredibili offerte su TUTTI I SOLARI

Cellulite e Ritenzione Idrica. Cosa c'è da sapere

media

CELLULITE E RITENZIONE IDRICA. COSA C'è DA SAPERE

  • 21/06/2022

La cellulite, ovvero pannicolopatia edematofibrosclerotica, non è una vera e propria malattia, ma un fenomeno antiestetico cronico. La sua comparsa avviene in seguito a cause di origine ormonale e vascolare e si manifesta con buchi visibili sulla pelle che le conferiscono il cosiddetto aspetto “a buccia d’arancia”. In parole povere, quando l’organismo trattiene i liquidi in eccesso, per colpa di una cattiva circolazione, sulla pelle si creano degli avvallamenti che danno luogo a scarsa tonicità, perdita di compattezza e gonfiori localizzati. 


Cosa causa la cellulite?

Ritenzione idrica e cellulite sono, però, dovute anche ad una cattiva alimentazione e ad alcune abitudini non proprio sane, ad esempio:

  • Uno smodato uso di sale,

  • Un consumo eccessivo di latticini e grassi saturi,

  • Un’insufficiente assunzione d’acqua,

  • Stress,

  • Fumo. 

Se la circolazione sanguigna e linfatica sono insufficienti, le cellule del tessuto adiposo vanno in sofferenza e tendono a rompersi, ecco che il loro contenuto si spande nello spazio tra le cellule richiamando altra acqua, comprimendo il microcircolo e aumentando l’infiammazione. La cellulite, molto più presente nel corpo femminile che in quello maschile, seppur ha le stesse cause, ha diverse conseguenze. Esistono infatti soggetti che, nonostante siano molto attenti nell’alimentazione, nello sport e nello stile di vita, hanno una seria difficoltà nel combattere l’inestetismo cutaneo. Probabilmente, la scarsa capacità circolatoria, patologie inerenti il sistema linfatico e l’azione ormonale degli estrogeni hanno il loro “perché”.


Rimedi per la cellulite e la ritenzione idrica

L’alimentazione è fondamentale: senza curare quest’aspetto tutto ciò che si fa è solo temporaneo, ed in brevissimo tempo la cellulite tornerà a farsi vedere! I cibi ricchi di Omega 3 da introdurre nella propria dieta sono: salmone, sardine,  alici e aringhe, ma anche noci e semi di lino. Un alimento antiossidante che protegge la microcircolazione sono i frutti di bosco, anche accompagnati da verdura cruda come insalata verde, finocchi, sedano e zucchine. Indispensabili ed immancabili i nostri 2 litri di acqua al giorno, di cui parliamo in quasi tutti gli articoli del nostro Blog. La cellulite colpisce soprattutto alcune regioni del corpo come cosce, glutei e fianchi, ma anche dorso e braccia. Per massimizzare gli effetti di dieta ed esercizi mirati, che vi consigliamo di concordare con un esperto del settore fitness, è necessario far uso di creme anticellulite efficaci, da massaggiare con movimenti rotatori con i pollici, e se la zona da trattare è estesa con i pugni chiusi ma con una pressione delicata. Più i tessuti sono gonfi più la pressione del massaggio da esercitare dev’essere delicata ma decisa. Bisogna sempre portare la pelle dall’esterno all’interno del muscolo in cui si trova e cercare un canale di scarico, per i liquidi in eccesso, all’interno dell’inguine per il massaggio corpo, delle ascelle per quello braccia e sotto le orecchie, lungo il collo se facciamo un linfodrenaggio al viso invece. Inoltre, per alcuni, è importante svolgere al termine di ogni seduta di allenamento o massaggio qualche esercizio per stimolare la mobilità del piede. Anche un difetto plantare può rappresentare un fattore di rischio per lo sviluppo della cellulite. Essendo sede di delicati sistemi vascolari coinvolti nel ritorno venoso, il piede, infatti, necessita di estrema cura e di massaggio plantare, ed inoltre dell’altezza giusta di calzatura indossata durante il giorno, che dovrebbe essere dai 3 ai 6 cm.

Vuoi saperne di più?

Chiedi al tuo farmacista di fiducia! Intanto ti consigliamo alcuni prodotti davvero molto efficaci.



Prodotti correlati