Spedizione GRATUITA da 49€

PELLE MISTA E SKINCARE PERFETTA

media

PELLE MISTA E SKINCARE PERFETTA

  • 09/01/2023

COS’È LA PELLE MISTA?

Per pelle mista si intende la tipologia cutanea ( più comunemente diffusa ) la cui produzione di sebo risulta irregolare. Se si parla del viso, generalmente si suddivide la zona T ( che comprende fronte, naso e mento ) dalla zona U ( che va da una tempia all’altra, passando sotto al mento ); la zona T è caratterizzata da una pelle più grassa, mentre la zona U, da pelle secca o danneggiata, a seconda anche della stagione.



COME SI RICONOSCE LA PELLE MISTA?

Nella zona T, al tatto la pelle risulta unta e oleosa, alla vista presenta una gran quantità di pori dilatati e non è particolarmente elastica.

Sul resto del viso, invece, la pelle è generalmente normale ma più incline alla disidratazione, e di conseguenza, alla secchezza e alla perdita di luminosità. Sulle guance può presentarsi una minore quantità di lipidi, necessari per preservare l’idratazione e le aggressioni esterne possono far sentire la pelle tesa e desquamata.



QUAL’E’ LA SKINCARE PERFETTA PER UNA PELLE MISTA?

Contrastare la pelle mista con l’utilizzo di detergenti attivi, può danneggiare ulteriormente la superficie cutanea; questi infatti, seccano troppo la pelle, e quest'ultima compenserà la mancanza di sebo con una sovrapproduzione, facendo  aumentare gli effetti indesiderati. Al contrario, creme e balsami per la pelle secca possono essere troppo ricchi e comedogenici per fronte naso e mento. Ecco perché è importantissimo utilizzare i prodotti appositamente studiati per la pelle mista che ha bisogno di idratazione, comfort ed effetto opacizzante sulla zona T.


COME DETERGERE LA PELLE MISTA?

In primo luogo, la pelle mista va detersa sia al mattino ( eliminando le tossine prodotte durante le notte ), e sia la sera ( struccando il viso e liberando i pori ) ; il prodotto che consigliamo è sicuramente una schiuma opacizzante, che va applicata sul viso con un leggero massaggio, disegnando movimenti leggeri dei polpastrelli, concentrandosi soprattutto sulla zona T e poi risciacquata abbondantemente con acqua piuttosto fresca affinché i pori si richiudano. Ma per una riduzione ancora più efficace delle imperfezioni cutanee, tipiche della pelle mista, e della visibilità dei pori, si consiglia di applicare un siero correttore in aggiunta ad una crema opacizzante da applicare subito dopo. Il siero affina la grana della pelle, uniforma l’incarnato ed ottimizza, così, i benefici della crema opacizzante che va applicata successivamente. Per quanto riguarda la crema, invece, consigliamo una formulazione in emulsione fluida, in grado di agire sui problemi comuni di disidratazione ed eccesso di sebo della pelle mista. Ancor meglio, la crema dovrebbe avere un fattore di protezione 30, riconosciuto ormai ottimale per le pelli anche a tendenza acneica. Per la routine serale, invece, l’ideale è un trattamento notte levigante che corregga i segni residui per una pelle levigata e luminosa al mattino. Non dimentichiamo, ovviamente, di utilizzare anche un make-up correttivo e specifico per pelli miste.

Vuoi saperne di più?

Affidati ai nostri farmacisti!


Prodotti correlati